Cosa dovrebbero fare i groomsmen sui matrimoni?

Il testimone di nozze, ovvero colui che prima e durante il matrimonio assiste lo sposo in un giorno così importante, è una figura fondamentale per la buona riuscita della cerimonia. Così come la donna è tenuta a scegliere una testimone di nozze, allo stesso modo lo sposo sceglie un testimone, spesso tra la cerchia degli amici più stretti o tra i familiari. Il compito del testimone non si esaurisce semplicemente nel custodire le fedi nuziali o nell’apporre la firma al termine della cerimonia nuziale per sancire la legittimità dell’unione, ma ha l’obbligo morale di sostenere lo sposo nei diversi aspetti del matrimonio. Prima del matrimonio infatti è il testimone di nozze ad organizzare la festa di addio al celibato, ad offrirsi di acquistare le fedi nuziali insieme alla testimone della sposa e ad andare alla ricerca di un abito elegante che ben si adatti allo stile scelto dagli sposi, ma soprattutto dallo sposo.

Nella fase iniziale immediatamente successiva alla richiesta di fare da testimone quindi il suo compito principale è quello di essere una figura di sostegno, impegnata quanto lo sposo nell’organizzazione della cerimonia, dalla scelta dell’abito alla selezione delle bomboniere.

Il giorno della cerimonia vera e propria sarà molto semplice riconoscere il testimone: nella maggior parte dei casi è colui che porta un fiore all’occhiello. Poco prima che la cerimonia abbia inizio il testimone scorta lo sposo in chiesa o nel luogo in cui si terrà la celebrazione e, una volta arrivato, aiuta nell’accoglienza degli ospiti, indicando loro dove sedersi o scortandoli direttamente al posto loro riservato. Nel corso della cerimonia invece, in assenza di damigelle della sposa o di paggetti, il testimone ha il compito di custodire le fedi nuziali e, se richiesto, di leggere dei brani sacri o dei testi scritti dagli sposi. Allo stesso modo è importante il termine della cerimonia nuziale perché, oltre a sopperire alla sua funzione legale di firmatario dell’unione, il testimone lascia al parroco che ha celebrato il matrimonio la busta delle offerte e aiuta gli invitati a lasciare la chiesa per raggiungere il ristorante.

Il testimone è inoltre, insieme ovviamente agli sposi e ai familiari, tra gli ultimi a lasciare il luogo dove si sono svolte le nozze, perché deve essere presente nel momento in cui vengono scattate le foto. A chiudere il cerchio dei doveri del testimone è la distribuzione delle bomboniere al ricevimento; in questo frangente è possibile che i testimoni di nozze ricevano entrambi dagli sposi una bomboniera o un regalo particolare, diverso da quelli destinati agli altri invitati. Tenendo conto di tutti questi elementi appare dunque evidente quanto sia importante scegliere con grande cura il proprio testimone di nozze.