Consigli per un matrimonio perfetto

L’abito da sposa

Il matrimonio è uno dei giorni più belli della propria vita. Lo si sogna da sempre nei minimi particolari, facendo il conto alla rovescia nell’attesa della fatidica data. Proprio per questo motivo, niente può essere lasciato al caso, men che meno la scelta dell’abito. Lunghi o corti, ampi o dalle linee sinuose, semplici o ricchi di dettagli preziosi: quando si parla di abiti per matrimonio, ogni sposa non ha che l’imbarazzo della scelta. Non esistono regole precise a cui attenersi per essere sicuri di aver acquistato l’abito perfetto. Tutto ciò che conta è che il vestito rispecchi il gusto estetico, il carattere e la personalità di chi è destinato ad indossarlo. Per le spose più romantiche ad esempio, che sognano di procedere verso l’altare della chiesa come vere e proprie principesse, l’abito ideale può essere caratterizzato da volumi ampi e ricami realizzati a mano. Inserti preziosi come strass o cristalli possono essere applicati lungo la gonna o il corpetto per dare luminosità ed unicità all’abito da sposa. L’elemento che non può mancare in questo caso è il velo, per il quale esistono diverse varianti. Può essere, infatti, lungo tanto da proseguire lo strascico del vestito, oppure fermarsi poco al di sotto della spalla, per un effetto ugualmente chic e ricercato. Per quanto riguarda i tessuti da prediligere nella scelta del proprio abito da sposa non si può fare a meno di menzionare la seta ed il pizzo che, mixati tra loro con la giusta accortezza, possono dar vita a veri e propri capolavori di sartoria. Per chi sogna un matrimonio da favola, tra gli inserti dell’abito da sposa non può mancare il tulle, che si presenta come una delle tendenze più in voga del 2017. A seconda del tipo di risultato che si vuole ottenere, il tulle può dar vita a sbuffi e volants per le gonne dagli ampi volumi, oppure può comparire in maniera più discreta lungo il corpetto e le maniche, magari all’interno di trame floreali e raffinate trasparenze.

Il completo per lui

Per quanto riguarda il versante maschile, la scelta dell’abito giusto non può dirsi priva di soluzioni in linea con il tipo di matrimonio che si intende organizzare e con la location prescelta. Nel caso in cui, ad esempio, la cerimonia sia programmata per la sera, tra le opzioni da escludere vi sono il tight ed il mezzo tight, decisamente più adatti ad un matrimonio celebrato di mattina o nelle prime ore del pomeriggio. Per una cerimonia dallo stile classico prevista per la sera dunque, la scelta migliore può essere rappresentata dalla marsina o dal frac, da completare con veri e propri dettagli di stile, come i gemelli ai polsi, magari abbinati al fermacravatte. Quest’ultimo poi, se si decide di portarlo, non deve essere particolarmente vistoso ma sobrio ed elegante, meglio se in oro o rifinito con candide perle. L’orologio da taschino, se si indossa il tight, può dare il tocco finale al look dello sposo. Per chi non vuole attenersi alle rigide etichette del galateo, ma desidera indossare qualcosa di più semplice e moderno, le direttive di moda del 2017 per gli abiti per matrimonio dello sposo danno il via libera allo spezzato, con pantalone a due pences dal cinturino alto e, per chi lo desidera, gilet a doppiopetto dalla scollatura profonda. Se si opta per il completo, il total look è una delle tendenze del momento e predilige tinte classiche come l’intramontabile blu e il bianco.